34° Trofeo delle Regioni Esordienti A
Rovereto, 9-10 luglio 2016
Edizione 2016
La rappresentativa della Puglia si aggiudica l'edizione 2016
domenica 10 luglio 2016

Per la Puglia è la prima volta in assoluto. Caduti i record nei 100 farfalla donne, nei 200 dorso uomini, nei 200 rana grazie alle bracciate della veneta Sofia Sartori, del piemontese Lorenzo Masoero, della campana Giorgia Calabrese. Per il Trentino quinto posto di Eleonora Turrini nei 200 rana.

È la rappresentativa della Puglia, per la prima volta in assoluto, davanti a Piemonte e Lazio a parimerito con la Campania ad aggiudicarsi l'edizione 2016 del Trofeo delle Regioni, appuntamento clou del nuoto giovanile italiano, da sempre fisso in Trentino (20 edizioni come Campionato Italiano Esordienti A e 13 come Trofeo delle Regioni. Ad organizzarlo nella piscina di via Udine a Rovereto il Comitato F.I.N della Provincia autonoma di Trento in collaborazione con Leno 2001 SSD e 2001 Team.
E per quanto riguarda i nuovi primati stabiliti, già nella prima giornata è caduto il record nei 100 farfalla donne, grazie alla veloce bracciata di Sofia Sartori (Rapp Veneto) che ha toccato per prima la piastra nei 100 farfalla con 1'06”45. Il precedente primato era stato nuotato nel lontano 2005 da Silvia Di Pietro (R. Lazio) che aveva “firmato” il crono di 1'06”80. Per pochi decimi non è caduto anche il record dei 100 dorso e ad andarci vicino è stato il piemontese Lorenzo Masoero (1'03”97), che si è però rifatto nella giornata di domenica mettendo il sigillo sul primato dei 200 dorso in 2'15”28: il precedente era del siciliano Claudio Antonino Faraci (2'16”66). Poco dopo a cadere è stato anche il record nei 200 rana donne per mano di Giorgia Calabrese (Campania) che mette così il suo sigillo con il tempo di 2'44"80! Il precedente apparteneva sempre ad un'altra atleta campana : Asia Isabel Toma (2'45"70). Proprio in questa gara quinto posto per l'atleta di casa Eleonora Turrini (Trentino) che ha chiuso in 2'57”61.
Calcolando le migliori prestazioni sulla base dei punteggi nazionali FINA, la migliore prestazione maschile è stata quella di Lorenzo Masoero nei 200 dorso (566 punti FINA), quella femminile e assoluta è di Denise Scelsi (Puglia) nei 400 stile in 4'42”07 (603 punti FINA): a lei quindi il premio speciale dedicato “A Daniela”, che ormai da tre anni viene consegnato dallo speaker ufficiale della manifestazione Renato Fusi. Si tratta di un prezioso piatto in ceramica raku raffigurante un nuotatore: un buon auspicio di brillante carriera (A vincerlo nel 2014 era stata la veneta Elena Pravato, nel 2015 la rappresentante del Lazio Francesca Senatore).

Tutte le classifiche sono state inserite nella sezione Risultati

© www.sportrentino.it - strumenti per i siti sportivi - pagina creata in 0,453 sec.

Comitato Trentino Federazione Italiana Nuoto
Piazza Fiera, 13 - 38122 Trento | Tel. 0461.231456 - Fax 0461.269441 | email: fin@fintrentino.it
C.F. 05284670584 - P.I. 01384031009 - Reg. Persone Giuridiche n. 19/01 - Iscritta al Registro della Protezione Civile